Nyx



				

				

La Notte è una delle prime divinità (anche se in una fase così arcaica sarebbe più giusto parlare di personificazioni) della cosmologia greca. Figlia del Caos primordiale, da cui tutto è derivato, secondo la Teogonia esiodea. Il suo nome in greco è Nyx.

Indice

[modifica] Progenie

Essa, senza essere fecondata da nessuno, generò Keres, Moros, Thanatos, Ipnos, le Moire (secondo altre versioni esse erano invece figlie di Zeus e di Temi), le Esperidi, Nemesi ed Eros. Gli orfici la assunsero come dea Madre, Signora dell'Universo prima di essere detronizzata da Crono.

[modifica] Dimora

La sua dimora è collocata nell'estremo occidente, al di là delle Colonne d'Eracle, là dove i Greci ritenevano che il mondo avesse termine e ci fosse solo l'Oscurità (la Notte per l'appunto).

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti antiche

Per visualizzare le fonti antiche su Nyx vai a FontiAntiche:Nyx

[modifica] Fonti moderne

Per visualizzare le fonti moderne su Nyx vai a FontiModerne:Nyx