Esperidi



				

				

Figlie di Esperide e di Atlante. Erano dotate di un canto ammaliatore pari a quello delle Sirene. Erano le custodi dell'albero delle mele d'oro che Gea aveva donato a Zeus ed Era come regalo di nozze. Tale albero si trovava in un giardino, dimora delle Esperidi, ai confini del mondo occidentale, alle soglie del tenebroso regno di Nyx, cui spesso le Esperidi erano associate. L'albero era custodito dal serpente Ladone. Il giardino costituisce probabilmente una sorta di labirinto (o percorso) iniziatico. Un mito racconta che Eracle riuscì a impadronirsi delle mele d'oro (una delle dodici fatiche) grazie all'aiuto di Atlante. Secondo diverse tradizioni le Esperidi allevarono il piccolo Memnone.

Indice

[modifica] Elenco delle Esperidi

Le Esperidi erano:

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti antiche

Per visualizzare le fonti antiche su Esperidi vai a FontiAntiche:Esperidi

[modifica] Fonti moderne

Per visualizzare le fonti moderne su Esperidi vai a FontiModerne:Esperidi