Differenze tra le versioni di "Urano"

Riga 1: Riga 1:
 
"Il cielo stellato", generato da [[Gea]]. In [[Esiodo]] compare come il primo re dell'Universo. Per odio, cacciò nel [[Tartaro]] i [[Ciclopi]] e gli [[Ecatonchiri]], figli che ebbe da [[Gea]]. Questa, addolorata, gli incitò contro i [[Titani]], dei quali uno, [[Crono]], assalì il padre, lo evirò e ne gettò il membro in mare e divenne così il signore del mondo.
 
"Il cielo stellato", generato da [[Gea]]. In [[Esiodo]] compare come il primo re dell'Universo. Per odio, cacciò nel [[Tartaro]] i [[Ciclopi]] e gli [[Ecatonchiri]], figli che ebbe da [[Gea]]. Questa, addolorata, gli incitò contro i [[Titani]], dei quali uno, [[Crono]], assalì il padre, lo evirò e ne gettò il membro in mare e divenne così il signore del mondo.
 
<br>Una versione del tutto diversa è quella riferita da [[Diodoro Siculo]], che fa di Urano un uomo mortale, saggio re degli [[Atlanti (2)|Atlanti]] e padre di 45 figli.
 
<br>Una versione del tutto diversa è quella riferita da [[Diodoro Siculo]], che fa di Urano un uomo mortale, saggio re degli [[Atlanti (2)|Atlanti]] e padre di 45 figli.
 +
 +
{{Bibliografia}}
  
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]

Versione delle 13:22, 17 apr 2017

"Il cielo stellato", generato da Gea. In Esiodo compare come il primo re dell'Universo. Per odio, cacciò nel Tartaro i Ciclopi e gli Ecatonchiri, figli che ebbe da Gea. Questa, addolorata, gli incitò contro i Titani, dei quali uno, Crono, assalì il padre, lo evirò e ne gettò il membro in mare e divenne così il signore del mondo.
Una versione del tutto diversa è quella riferita da Diodoro Siculo, che fa di Urano un uomo mortale, saggio re degli Atlanti e padre di 45 figli.

BIBLIOGRAFIA

Fonti antiche

Per visualizzare le fonti antiche su Urano vai a FontiAntiche:Urano

Fonti moderne

Per visualizzare le fonti moderne su Urano vai a FontiModerne:Urano