Differenze tra le versioni di "Nestore"

m (Sostituzione testo - '|specificità=Sovrani' con '|specificità=Sovrani |sub=-')
(32 versioni intermedie di 8 utenti non mostrate)
Riga 1: Riga 1:
Figlio di [[Neleo]] e di [[Clori]], signore di [[Pilo]]. Sposò [[Euridice (2)|Euridice]] e da lei ebbe parecchi figli: [[Pesidice]], [[Policasta]], [[Perseo]], [[Pisistrato]], [[Antiloco]], e altri. Quando [[Eracle]] uccise tutti i figli di [[Neleo]], Nestore era lontano e così si salvò la vita. Aiutò i [[Lapiti]] nella guerra con i [[Centauri]]. Prese parte alla caccia del [[cinghiale calidonio]] e alla spedizione degli [[Argonauti]], ed infine, già vecchio, alla guerra di [[Troia]], dove si mostrò valoroso guerriero e sapiente consigliere, alla testa di un grande contingente del quale facevano parte anche i suoi due figli più grandi, [[Antiloco]] e [[Trasimede]]. Antiloco venne ucciso da Memnone dopo essersi frapposto tra lui e il padre, che era sul punto di venire ucciso. Terminata la guerra, Nestore rientrò in patria con Trasimede, e qui visse il resto dei suoi giorni. Accolse [[Telemaco]] quando questi si mise in mare per avere notizie del padre [[Odisseo]].
+
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|200px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Maschio
 +
|sezione=Mitologia Classica
 +
|continente=Europa
 +
|area=Mediterraneo
 +
|paese=Grecia
 +
|origine=Greci
 +
|tipologia=Umani
 +
|sottotipologia=Nobili
 +
|specificità=Sovrani
 +
|sub=-
 +
|indole=Benevola
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=-
 +
|habitat=-
 +
|ambiti=Longevità, Caccia
 +
}}
  
 +
Figlio di [[Neleo]] e di [[Clori]], signore di [[Pilo]]. Sposò [[Euridice (2)|Euridice]] e da lei ebbe parecchi figli: [[Pesidice]], [[Policasta]], [[Perseo (2)|Perseo]], [[Pisistrato]], [[Antiloco]], [[Trasimede]] e altri. Quando [[Eracle]] uccise i figli di [[Neleo]], Nestore era lontano, insieme al fratello [[Alastore]] e così si salvò la vita. Aiutò i [[Lapiti]] nella guerra con i [[Centauri]]. Prese parte alla caccia del [[cinghiale calidonio]] e alla spedizione degli [[Argonauti]], ed infine, già vecchio, alla guerra di [[Troia]], dove si mostrò valoroso guerriero e sapiente consigliere, alla testa di un grande contingente del quale facevano parte anche i suoi due figli più grandi, [[Antiloco]] e [[Trasimede]], e il fratello [[Alastore]]. Antiloco salvò il padre dall'assalto di [[Memnone]], pagando il suo nobile gesto con la vita. Terminata la guerra, Nestore rientrò in patria con [[Alastore]] e [[Trasimede]], e qui visse il resto dei suoi giorni (secondo una variante morì in Italia dopo aver fondato [[Metaponto]]). Accolse [[Telemaco]] quando questi si mise in mare per avere notizie del padre [[Odisseo]].
 +
 +
== Interpretazione ==
 +
Nella [[guerra di Troia]] il corrispettivo troiano di Nestore è [[Acamante (2)|Acamante]], che però muore combattendo.
 +
 +
== Riferimenti letterari ==
 +
=== La figura di Nestore nella letteratura postclassica ===
 +
*William Shakespeare, ''Troilo e Cressida'', tragedia.
 +
 +
{{Bibliografia}}
 +
 +
 +
[[Categoria:Mitologia Classica]]
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
[[Categoria:Eroi]]
+
[[Categoria:Europa]]
 +
[[Categoria:Mediterraneo]]
 +
[[Categoria:Grecia]]
 +
[[Categoria:Nobili]]
 +
[[Categoria:Sovrani]]
 +
[[Categoria:Umani]]
 +
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
 +
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 +
[[Categoria:Indole: Benevola]]
 +
[[Categoria:Guerrieri]]
 +
[[Categoria:Caccia]]
 +
[[Categoria:Longevità]]

Versione delle 13:49, 22 mar 2020

SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Popolo/Regione: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Nobili
Specificità: Sovrani
Subspecifica: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: Longevità, Caccia

Figlio di Neleo e di Clori, signore di Pilo. Sposò Euridice e da lei ebbe parecchi figli: Pesidice, Policasta, Perseo, Pisistrato, Antiloco, Trasimede e altri. Quando Eracle uccise i figli di Neleo, Nestore era lontano, insieme al fratello Alastore e così si salvò la vita. Aiutò i Lapiti nella guerra con i Centauri. Prese parte alla caccia del cinghiale calidonio e alla spedizione degli Argonauti, ed infine, già vecchio, alla guerra di Troia, dove si mostrò valoroso guerriero e sapiente consigliere, alla testa di un grande contingente del quale facevano parte anche i suoi due figli più grandi, Antiloco e Trasimede, e il fratello Alastore. Antiloco salvò il padre dall'assalto di Memnone, pagando il suo nobile gesto con la vita. Terminata la guerra, Nestore rientrò in patria con Alastore e Trasimede, e qui visse il resto dei suoi giorni (secondo una variante morì in Italia dopo aver fondato Metaponto). Accolse Telemaco quando questi si mise in mare per avere notizie del padre Odisseo.

Interpretazione

Nella guerra di Troia il corrispettivo troiano di Nestore è Acamante, che però muore combattendo.

Riferimenti letterari

La figura di Nestore nella letteratura postclassica

  • William Shakespeare, Troilo e Cressida, tragedia.

BIBLIOGRAFIA

Fonti antiche

Per visualizzare le fonti antiche su Nestore vai a FontiAntiche:Nestore

Fonti moderne

Per visualizzare le fonti moderne su Nestore vai a FontiModerne:Nestore