Amazzoni



				

				

Favoloso popolo di donne guerriere che abitavano nella Cappadocia sulle rive del Termodonte, ma a volte si spingevano fino alla Scizia. Non ammettevano uomini nel loro paese, perciò una volta l'anno s'incontravano con loro per la continuazione della specie. Facevano morire oppure storpiavano i figli maschi, mentre avevano molta cura delle femmine che addestravano a combattere e bruciavano loro la mammella destra affinché potessero usare meglio le armi (Amazzone significa infatti "senza mammella"). Coi loro vicini ebbero molte guerre, ma furono più volte vinte: dapprima da Bellerofonte, poi da Eracle, poi da Teseo che sposò la loro regina Ippolita o Antiope dalla quale ebbe Ippolito. Lottarono anche contro Priamo ma dopo essere state da lui sconfitte divennero sue fedeli alleate: guidate dalla loro regina Pentesilea (figlia di Ares) parteciparono infatti alla difesa di Troia combattendo contro i Greci e mettendoli più volte in difficoltà finché Achille non uccise Pentesilea.

Indice

[modifica] Le Amazzoni conosciute

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti antiche

Per visualizzare le fonti antiche su Amazzoni vai a FontiAntiche:Amazzoni

[modifica] Fonti moderne

Per visualizzare le fonti moderne su Amazzoni vai a FontiModerne:Amazzoni