Differenze tra le versioni di "Ino"

m (Sostituzione testo - '|specificità=Principi' con '|specificità=Principi |sub=-')
 
(7 versioni intermedie di 3 utenti non mostrate)
Riga 1: Riga 1:
Figlia di [[Cadmo]] e di [[Armonia]], era sorella di [[Semele]], di [[Agave]] e di [[Autonoe]] e madre di [[Atteone]]. Fu la seconda sposa di [[Atamante]], che per lei abbandonò [[Nefele]], al quale diede [[Learco]] e [[Melicerte]]. Quando [[Era]] fece abbattere sui campi di Beozia una terribile siccità, Ino corruppe gli ambasciatori del marito che erano stati mandati a interrogare l'oracolo di [[Delfi]], i quali portarono un falso responso secondo il quale il dio pretendeva il sacrificio di [[Frisso]] e di [[Elle]], i figli che [[Atamante]] aveva avuto dalla prima moglie [[Nefele]]. I due ragazzi furono fatti fuggire dalla Grecia in groppa all'ariete dal vello d'oro, e [[Atamante]] e Ino vennero resi folli da [[Era]]. [[Atamante]] uccise [[Learco]], Ino si gettò con [[Melicerte]] in mare da una scogliera. Madre e figlio vennero però trasformate in divinità marine che furono [[Leucotea]] e [[Palemone]].
+
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Femmina
 +
|sezione=Mitologia Classica
 +
|continente=Europa
 +
|area=Mediterraneo
 +
|paese=Grecia
 +
|origine=Greci
 +
|tipologia=Umani
 +
|sottotipologia=Nobili
 +
|specificità=Principi
 +
|sub=-
 +
|indole=Malevola
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=-
 +
|habitat=-
 +
|ambiti=-
 +
}}
  
 +
Figlia di [[Cadmo]] e di [[Armonia]], era sorella di [[Semele]], di [[Agave (1)|Agave]] e di [[Autonoe]]. Fu la seconda sposa di [[Atamante]], che per lei abbandonò [[Nefele]], al quale diede [[Learco]] e [[Melicerte]]. Quando [[Era]] fece abbattere sui campi di Beozia una terribile siccità, Ino corruppe gli ambasciatori del marito che erano stati mandati a interrogare l'oracolo di [[Delfi]], i quali portarono un falso responso secondo il quale il dio pretendeva il sacrificio di [[Frisso]] e di [[Elle]], i figli che [[Atamante]] aveva avuto dalla prima moglie [[Nefele]]. I due ragazzi furono fatti fuggire dalla Grecia in groppa all'ariete dal vello d'oro, e [[Atamante]] e Ino vennero resi folli da [[Era]]. [[Atamante]] uccise [[Learco]], Ino si gettò con [[Melicerte]] in mare da una scogliera. Madre e figlio vennero però trasformate in divinità marine che furono [[Leucotea]] e [[Palemone]].
 +
 +
{{Bibliografia}}
 +
 +
 +
[[Categoria:Mitologia Classica]]
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
 
[[Categoria:Mitologia Greca]]
 
[[Categoria:Europa]]
 
[[Categoria:Europa]]
Riga 6: Riga 36:
 
[[Categoria:Grecia]]
 
[[Categoria:Grecia]]
 
[[Categoria:Umani]]
 
[[Categoria:Umani]]
 +
[[Categoria:Nobili]]
 +
[[Categoria:Principi]]
 
[[Categoria:Sesso: Femmina]]
 
[[Categoria:Sesso: Femmina]]
 
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
 
[[categoria:Indole: Malevola]]
 
[[categoria:Indole: Malevola]]

Versione attuale delle 13:42, 22 mar 2020

SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Femmina
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Popolo/Regione: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Nobili
Specificità: Principi
Subspecifica: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Malevola
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: -

Figlia di Cadmo e di Armonia, era sorella di Semele, di Agave e di Autonoe. Fu la seconda sposa di Atamante, che per lei abbandonò Nefele, al quale diede Learco e Melicerte. Quando Era fece abbattere sui campi di Beozia una terribile siccità, Ino corruppe gli ambasciatori del marito che erano stati mandati a interrogare l'oracolo di Delfi, i quali portarono un falso responso secondo il quale il dio pretendeva il sacrificio di Frisso e di Elle, i figli che Atamante aveva avuto dalla prima moglie Nefele. I due ragazzi furono fatti fuggire dalla Grecia in groppa all'ariete dal vello d'oro, e Atamante e Ino vennero resi folli da Era. Atamante uccise Learco, Ino si gettò con Melicerte in mare da una scogliera. Madre e figlio vennero però trasformate in divinità marine che furono Leucotea e Palemone.

BIBLIOGRAFIA[modifica]

Fonti antiche[modifica]

Per visualizzare le fonti antiche su Ino vai a FontiAntiche:Ino

Fonti moderne[modifica]

Per visualizzare le fonti moderne su Ino vai a FontiModerne:Ino