Learco



				

				
SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Classica
Continente: Europa
Area: Mediterraneo
Paese: Grecia
Popolo/Regione: Greci
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Nobili
Specificità: Principi
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: -

Figlio di Atamante e di Ino.

Indice

[modifica] La morte

Fu ucciso ancora fanciullo dal padre che era stato fatto impazzire da Era come punizione di aver accolto e allevato Dioniso, figlio illegittimo di Zeus avuto dalla sorella di Ino, Semele. Il padre, accecato dalla pazzia, scambiò il piccolo Learco per un leoncino (o secondo altre versioni per un cerbiatto) e lo uccise, mentre la madre si gettò da una rupe con l'altro figlio Melicerte. Ovidio insiste su alcuni particolari patetici della sua storia, come quello che il bambino aveva spontaneamente allungato le braccia verso il padre per abbracciarlo, non sapendo che questi era impazzito e voleva ucciderlo.

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti Antiche

[modifica] Riferimenti Letterari

[modifica] La figura di Learco nella letteratura postclassica

  • Dante, Commedia, Inf. XXX, 7-12. Dante ricorda l'uccisione di Learco da parte di Atamante come esempio di pazzia.