Krishna



				

				

Dio dal colore nero; ottavo avatara o reincarnazione di Vishnu. Nume guerriero protagonista del Mahabharata.

Indice

[modifica] La Nascita

La leggendaria nascita di Krishna è avvolta nei misteriosi intrighi della corte del re Kansa suo zio, in Mathura, dove il dio pare sia nato da Vasudeva e da Devaki cugina del re. Fuggito dallo zio tiranno che lo voleva morto, Krishna visse il primo periodo della sua vita come mandriano sulle rive del fiume Yamuna.

[modifica] Imprese

Divenuto condottiero, compì memorabili imprese armato della sola clava Komodaki e della conchiglia della vittoria Panchajanya, i simboli forza di Vishnu, sua prima persona. Uccise il serpente Kaliya, sfidò il dio Indra sollevando col dito mignolo il monte Govardhana, e fu grande mediatore politico nella guerra fra Panduidi e Kuruidi. Infine si alleò col duetto amico Arjuna, coinvolgendosi nelle sue imprese tanto spesso che i testi indiani talvolta fanno di Krishna-Arjuna una stessa persona. Debellato dopo alcuni anni Io zio tiranno Kansa, Krishna si insediò sul trono di Yadava, ma morì poco dopo, trucidato per sbaglio da un cacciatore mentre meditava immobile, nella posizione yoga, sulle disgrazie del suo popolo e sui vizi dei suoi sudditi. La razza di Krishna si estinse e il dio venne accolto in ciclo dove tornò a identificarsi con Vishnu come suo ottavo avatara nella figura di Krishna Nero (v. anche Balarama). Con la morte di Krishna ebbe inizio il Kali Yuga.

[modifica] I quattro Krishna

Per gli Indiani esistono almeno quattro Krishna, fusi in uno solo e nella cui immagine si condensano gli aspetti più assurdi dell'animo indiano. Esiste il Krishna eroico della Bhagavadgita, che si rivela ad Arjuna nella sua divinazione; il Balakrishna, bambino superdotato (v. Yashoda); il Krishna del Gitagovinda, dove il dio è amante divino, bello in mezzo alle sue pastorelle Gopi (v. anche Balagopala); ma anche scanzonato e umanamente dissoluto (v. Uli ; Vanamalin); infine il Krishna della sacra Trimurti, dove il dio è la terza persona, dio dei krishnaiti. Fra le numerose immagini di Krishna a noi più note figurano quella col flauto, solo o accanto all'amante ideale Radha, quella con Krishna bambino allattato da Devaki, Krishna danzante sul serpente Kaliya, Krishna pastore tra le Gopi, il Krishna Nero nella sua forma universale, con numerose braccia e molte teste (v. Viratarupa).

[modifica] Epiteti

[modifica] Culto

I principali luoghi di culto di Krishna sono: Mathura, Brindaban nel Sud dell'India e il Bengala.