Kashyapa



				

				

Un Saggio dell'epoca Vedica, il più prolifico di tutti i creatori che, secondo l'Atharva Veda, è "l'auto-generato che nacque dal Tempo". Essendo inoltre il padre degli Aditya (i figli del sole) il cui capo è Indra, Kashyapa è anche il progenitore dei serpenti, dei rettili, degli uccelli e delle altre creature che camminano, strisciano o volano. Figlio di Marici, nato dalla mente di Brahma, divenne padre dei Naga. Sua moglie era Kadru e da lei uscirono i Serpenti che andarono a popolare il Patala. Con Tamura è il progenitore degli uccelli, e con altre dieci mogli ebbe una progenie numerosa e differenziata. Il suo nome significa "tartaruga" e per questo motivo si dice che tutte le creature discendano dalle tartarughe. Egli è l'Autogenerato, sul quale grava la maggior parte della creazione, è uno dei sette Rishi, mentre esotericamente rappresenta il Tempo e lo Spazio, i due aspetti dell'Uno inconoscibile. È il progenitore di Indra e di Vaivasvata Manu, padre di Aruna (padre di Giatayu), di Garuda e di Kapila.