Amon



				

				

E' il dio egizio del cielo e patrono della città di Tebe fin dai primissimi tempi, era considerato, assieme alla sua sposa Amaunet, dai preti di Hermopolis come la primordiale divinità creatrice del mondo. Secondo le vecchie tradizioni tebane Amon fu creato da Thoth come una delle otto divinità primordiali della creazione (vale a dire Amon, Amenet, Heq, Heqet, Nun, Naunet, Kau, Kauket). Durante il Nuovo Regno sposa di Amon divenne Mut, letteralmente "madre", che presenta le caratteristiche della cosiddetta Grande Madre che ritroviamo in moltissime altre religioni neolitiche e non, loro figlio era il dio della Luna Khons.

[modifica] Etimologia

Il suo nome deriva dalla radice imn (occultare) e significa "il nascosto".

[modifica] Iconografia

E' rappresentato antropomorfo, con sul capo la tiara dalle due ate piume o anche con la testa di ariete

[modifica] Culto

Fino al Medio Regno Amun era una semplice divinità locale di Khmun prima, e di Tebe dopo, quando però i Tebani stabilirono la loro supremazia nel regno egizio, Amun divenne la divinità principale, e dalla XVIII Dinastia iniziò ad essere chiamato Re degli Dèi. A lui fu dedicato il tempio più grande e maestoso che l'uomo abbia mai costruito, il Tempio di Karnak.