Kraken



				

				

Nome di un animale misterioso e gigantesco, pericoloso frequentatore dei mari del Nord, che compare spesso nelle cronache dei secoli passati. Più o meno coincidente con l'Hafgufe ed il Soekrabbe, il Kraken è un animale che si mostra raramente in superficie, ed anche in questi sporadici casi solo una piccola parte del suo corpo è visibile: appare come un corpo di dimensioni gigantesche (circa 2 chilometri di circonferenza), piatto sul mare, che sembra un insieme di isolotti circondati da alghe marine. Tutt'intorno si possono a volte distinguere delle braccia o tentacoli di grandezza e spessore tale che se si «attaccassero al più grande bastimento da guerra, lo trascinerebbero in fondo agli abissi». Tuttavia, normalmente il Kraken resta sommerso; i pescatori ne individuano la presenza dal fatto che incontrano un bassofondo ignorato, attorno al quale si trova una gran quantità di pesce.
Secondo le leggende il Kraken mangia incessantemente per molti mesi di seguito, ed altrettanto incessantemente, nei mesi seguenti, si libera dei prodotti della digestione. Il mare si va dunque riempiendo degli escrementi del mostro, fino a diventare denso; la cosa più curiosa è che questi escrementi emanano un odore così piacevole che tutti i pesci si precipitano in gran quantità da quella parte, e si nutrono di tale strano cibo. Quando il numero di pesci è abbastanza fitto, il Kraken apre la bocca e li inghiotte, preparandosi a trasformarli in altrettanti escrementi, che attireranno altri pesci, e così via in un ciclo continuo.

[modifica] Personaggi simili