Jormungandhr



				

				

"Potente demone del cosmo". Il serpente del mondo, o serpente di Midhgard, figlio di Loki e dell'orchessa Angrbodhra; il lupo Fenrir ed Hel erano i suoi fratelli. Quando gli dèi videro che Jormungandhr veniva allevato nella terra dei Giganti, dedussero che da lui avrebbero avuto solo guai e decisero di gettarlo nel mare profondo, dove crebbe fino ad abbracciare nelle sue spire il mondo intero. La volta che Thor si recò da Hymir con lo scopo di sottrargli il calderone della birra, i due parteciparono ad una partita di pesca e Jormungandhr abboccò all'amo del Dio che aveva usato come esca una testa di bue; si salvò proprio mentre Mjolnir stava per colpirlo, perché Hymir taglio la lenza. Il terribile serpente fu un'altra volta nelle mani di Thor quando questi gareggiò nella casa di Utgardh-Loki, ma allora il Dio non se ne rese conto perché accecato da una magia. Tra Thor e il mostro la partita rimarrà aperta fino al Ragnarok, quando si uccideranno a vicenda.