Eleno

Figlio di Priamo e di Ecuba, era fratello gemello di Cassandra: entrambi avevano ricevuto da Apollo il dono della profezia. Combatté per la difesa di Troia assediata da Agamennone e Menelao. Aspirò alla mano di Elena dopo la morte di Paride, ma avendo Priamo deciso di dare la donna in sposa a Deifobo, abbandonò la città e andò ad abitare sul monte Ida, ospite di Irtaco e Arisbe. Un giorno, mentre si trovava da solo alle pendici del monte, fu assalito da un drappello di greci, che lo consegnarono ad [Agamennone]] come prigioniero. Eleno vaticinò loro che Troia non poteva essere presa senza l'aiuto di Neottolemo e Filottete. Dopo la presa della città, Neottolemo lo portò con sè e gli diede in dono una parte dell'Epiro. Sposò poi Andromaca, vedova di Ettore.