Eco



				

				

Ninfa delle montagne, viveva tra i boschi e le sorgenti. Con Pan generò Lince. Poiché era dotata di grande parlantina, Zeus si serviva di lei per trattenere la gelosa Era, ogni volta che s'incapricciava di qualche donna. Era apprezzava molto la ninfa, finché accortasi della presa in giro, la punì a non potere parlare se non interrogata, e nel rispondere Eco poteva solo ripetere le ultime sillabe della domanda rivoltale. Quando Eco si innamorò di Narciso non potendogli dire dell'amore che provava, gli ripeteva sempre le ultime sillabe delle parole da lui pronunciate. Narciso stanco di quel fatto non si fece più vedere. Eco dalla disperazione di averlo perduto si mise a cercarlo e non trovandolo dal dolore si lasciò morire e di lei restò solo la voce. Gli dèi impietositi la mutarono in roccia.

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti Antiche

[modifica] Riferimenti artistici

  • William Turner, Narciso ed Eco, dipinto.