Daksha



				

				

Importante dio vedico nato dalla mente di Brahma; padre e paradossalmente figlio di Aditi, quindi principio maschile; è la forma dell'incesto primordiale da cui ha origine la creazione e che si ripete all'infinito negli antichi testi indiani. L'immagine più comune che si ha di Daksha è quella di un dio intelligente ed abile che si schiera contro Shiva (v. anche Rudra) suo genero, ma dal quale verrà in seguito decapitato. Brahma gli riparerà la testa ma non più in forma umana bensì di ariete. La sconfitta di Daksha da parte di Shiva fa parte di una serie di allegorie di antichi conflitti che si ricollegano al rito brahmanico tuttora vivo in alcune danze del Sud dell'India dove si mima l'anteposizione di un dio minore ma giovane ad uno maggiore ma vecchio. Nelle raffigurazioni più popolari Daksha appare con corpo umano e testa di ariete, in posizione ieratica sacrificale e con le mani giunte. Un'immagine di un'antica allegoria mostra il dio unito ad Aditi, Aditi-Daksha, figura bivalente posata sopra l'uovo cosmico.