Xiwangmu



				

				

È la regina delle Fate. Ha aspetto umano, ma con i denti di tigre e la coda di leopardo , è una divoratrice di uomini e dispensatrice di peste e di malattie. Tuttavia nel tempo questa originaria immagine terribile si stempera e si addolcisce; e la dea diventa allora una graziosa donna, estremamente elegante. È strettamente legata ai miti della longevità, perché nel suo giardino ad ovest del Monte della Primavera cresce l'Erba dell'Immortalità, oppure il Pesco della Lunga Vita. Essa accordò una dose della pianta dell'Immortalità al mitico arciere Yi, probabile simbolo del Sole. Ma la moglie di questi, Heng-Ngo, rubò la pianta, fuggendo poi nella Luna. Viene spesso raffigurata a cavallo della fenice Feng Huang.

[modifica] Personaggi simili