Tukeshi-Uce-No-Sukune

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
Versione corrente (13:13, 1 dic 2019) (modifica) (annulla)
 
Riga 1: Riga 1:
 +
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|250px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Maschio
 +
|sezione=Mitologia Orientale
 +
|continente=Asia
 +
|area=Estremo Oriente
 +
|paese=Giappone
 +
|origine=Shintoisti
 +
|tipologia=Umani
 +
|sottotipologia=Istituzioni
 +
|specificità=Funzionari
 +
|indole=Benevola
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=-
 +
|habitat=-
 +
|ambiti=-
 +
}}
 +
Mitico personaggio detto il [[Matusalemme]] del Giappone perché sarebbe vissuto circa trecento anni servendo come ministro ben cinque sovrani, da [[Keiko]] a [[Nintoku]]. Si distinse per valore e coraggio e fu al seguito dll'imperatore Ciuai nella conquista dell'isola di Kyushu. Partecipò inoltre alla leggendaria spedizione di Cingo contro la Corea e dopo numerose battaglie contro i principi ribelli fu dal fratello accusato di tradimento e sottoposto alla prova dell'acqua (tenne la mano nell'acqua bollente per vari minuti). Provata la sua innocenza, uccise il fratello accusatore e continuò a distinguersi nelle sue memorabili imprese. Tukeshi-Uce-No-Sukune ebbe come figlio il grande eroe giapponese [[Heguri-Tsuku]]. Secondo il [[Kojiki]], i suoi discendenti, dopo un secolo di dominio, furono sterminati nel 645 a.C.
Mitico personaggio detto il [[Matusalemme]] del Giappone perché sarebbe vissuto circa trecento anni servendo come ministro ben cinque sovrani, da [[Keiko]] a [[Nintoku]]. Si distinse per valore e coraggio e fu al seguito dll'imperatore Ciuai nella conquista dell'isola di Kyushu. Partecipò inoltre alla leggendaria spedizione di Cingo contro la Corea e dopo numerose battaglie contro i principi ribelli fu dal fratello accusato di tradimento e sottoposto alla prova dell'acqua (tenne la mano nell'acqua bollente per vari minuti). Provata la sua innocenza, uccise il fratello accusatore e continuò a distinguersi nelle sue memorabili imprese. Tukeshi-Uce-No-Sukune ebbe come figlio il grande eroe giapponese [[Heguri-Tsuku]]. Secondo il [[Kojiki]], i suoi discendenti, dopo un secolo di dominio, furono sterminati nel 645 a.C.
Riga 7: Riga 32:
[[Categoria:Giappone]]
[[Categoria:Giappone]]
[[Categoria:Umani]]
[[Categoria:Umani]]
 +
[[Categoria:Istituzioni]]
 +
[[Categoria:Funzionari]]
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
[[Categoria:Sesso: Maschio]]
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
[[Categoria:Aspetto: Antropomorfo]]
[[Categoria:Indole: Benevola]]
[[Categoria:Indole: Benevola]]
 +
[[Categoria:Longevità]]

Versione corrente

SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Orientale
Continente: Asia
Area: Estremo Oriente
Paese: Giappone
Popolo/Regione: Shintoisti
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Umani
Sottotipologia: Istituzioni
Specificità: Funzionari
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: -

Mitico personaggio detto il Matusalemme del Giappone perché sarebbe vissuto circa trecento anni servendo come ministro ben cinque sovrani, da Keiko a Nintoku. Si distinse per valore e coraggio e fu al seguito dll'imperatore Ciuai nella conquista dell'isola di Kyushu. Partecipò inoltre alla leggendaria spedizione di Cingo contro la Corea e dopo numerose battaglie contro i principi ribelli fu dal fratello accusato di tradimento e sottoposto alla prova dell'acqua (tenne la mano nell'acqua bollente per vari minuti). Provata la sua innocenza, uccise il fratello accusatore e continuò a distinguersi nelle sue memorabili imprese. Tukeshi-Uce-No-Sukune ebbe come figlio il grande eroe giapponese Heguri-Tsuku. Secondo il Kojiki, i suoi discendenti, dopo un secolo di dominio, furono sterminati nel 645 a.C.