Toyon Kotor



				

				

Nella cosmogonia di molti popoli del mondo il cielo è sorretto da una colonna, attorno alla quale si svolge la rotazione della volta stellata. Tra i popoli altaici questa concezione è spesso tradotta in una immagine fisica, una scultura in forma di pilastro, generalmente collocata al centro del villaggio. Spesso sulla cima di questa colonna è scolpita un'aquila bicefala, l'Uccello Sovrano (Toyon Kotor) per i Dolgani; gli Ostiachi lo chiamano Num-Sives (aquila celeste) e gli Jakuti, Oksoko.