Tikal



				

				
SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: lungo delle voci
Sesso: Neutro
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Precolombiana
Continente: Americhe
Area: Centroamerica
Paese: Messico
Popolo/Regione: Maya
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Luoghi
Sottotipologia: Costruzioni
Specificità: Città
ATTRIBUTI
Aspetto: -
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: -
Elemento: -
Habitat: -
Tematiche: -

Tikal fu un importante centro politico e religioso dei Maya. Il suo nome significa "luogo delle voci", nome dato dagli Europei per gli uccelli che cantavano nella vegetazione. La città, infatti, è situata nella foresta pluviale nel Nord del Guatemala. Le rovine sono state rivenute ufficialmente nel 1848, ma si ritiene che la sua esistenza fosse conosciuta dal 1525. Secondo gli archeologi il nome originale era Yax Mutul, ovvero "cappello annodato", simbolo molto frequente sulle pietre che compongono il sito.

[modifica] Struttura del sito

Sono visibili solo una minima parte degli edifici, ma era formata da centinaia di templi e palazzi arricchiti da statue, stucchi e ceramiche colorate. La città si presenta divisa in più parti parti. Le zone più importanti e antiche solo quelle denominate Mundo Perdido e l'Acropoli Nord. Nella città in generale si possono ammirare delle strutture chiamate "gruppi delle piramidi gemelle". Sono una prerogativa di Tikal, dove ne esistono ben nove, e sono costituite ciascuna da due piattaforme piramidali gemelle poste l'una di fronte all'altra a Est e a Ovest di una stessa piazza. Nessun tempio le sormonta. A Nord della piazza è presente un recinto sacro con una grande stele. A Sud, invece, sorge un palazzo con nove porte che simboleggia, probabilmente, l'Oltretomba. Qui sono presenti delle stele scolpite alla fine di ogni katún. Quasi tutti gli edifici presenti avevano valenza sacra perché dedicati a dei o perché ospitavano siti religiosi. Lo spazio era organizzato attorno ad una serie di piazze e l'abitato era diviso in settori o quartieri. Gli edifici erano collegati tra loro da delle sacbeob, ovvero delle strade sopraelevate.

[modifica] Storiografia

La storia di Tikal si suddivide in tre periodi: pre-classico (1000 a.C.- 250 d.C), classico e tardo-classico. Inizialmente era una Città-Stato governata da un ahau o da un kul ahau, ma si ritiene che la sua funzione in questo periodo fosse sopratutto rituale o cerimoniale. Le iscrizioni geroglifiche rinvenute indicano come primo ahau della prima dinastia Yax Ehb 'Xook, sovrano di Tikal tra il I e il II secolo d.C.. Nel IV secolo d.C. la città venne assoggettata da Teotihuacán, metropoli situata nei pressi di Città del Messico, a oltre mille chilometri di distanza. Sul finire del VII secolo d.C Tikal recupera la sua indipendenza ed ha inizio il periodo definito tardo-classico della città. Venne ufficialmente abbandonata nel IX secolo d.C. come molti altri centri maya.