Mitologia Maya

(Reindirizzamento da Maya)



				

				

INTRODUZIONE

La civiltà maya, fiorita tra il IV ed il XV seclo d.C., si sviluppò nei territori corrispondenti agli odierni stati messicani dello Yucatàn, Campeche, Chiapas e Tabasco, oltre che in Honduras, Guatemala ed El Salvador.
All'Antico Impero (317-987), caratterizzato dalla fioritura delle città stato di Tikal, Copan, Palenque e Uaxactun, succedette il Nuovo Impero (987-1441). In seguito allo spostamento della maggior parte dei Maya nello Yucatàn Settentrionale, le città principali divennero Chichen Itza, Mayapan e Uxmal.

Voci presenti: 178

Cosmogonia

Il tempo dei Maya nacque ed ebbe nome quando il cielo non esisteva né s'era destata la terra.
I giorni partirono da oriente e si misero in cammino.
Il primo giorno si cavò dalle viscere il cielo e la terra.
Il secondo giorno costruì la scala di dove scende la pioggia.
Opera del terzo furono i cicli del mare e della terra e la moltitudine delle cose.
Per volontà del quarto giorno, terra e cielo si inclinarono così da potersi incontrare.
Il quinto giorno stabilì che tutti avrebbero lavorato.
Dal sesto uscì la prima luce.
I luoghi dove non c'era nulla, il settimo giorno li riempì di terra. L'ottavo affondò nella terra le mani e i piedi.
Il nono giorno creò i mondi inferi. Il decimo giorno destinò i mondi inferi a chi ha veleno nell'anima.
Dentro il sole, l'undicesimo giorno modellò la pietra e l'albero.
Fu il dodicesimo che fece il vento. Soffiò vento e lo chiamò spirito perché non c'era morte dentro di lui.
Il tredicesimo giorno bagnò la terra e col fango impastò un corpo come il nostro.

Localizzazione

Categoria: Mitologia Precolombiana
Regioni: Centroamerica
Paesi: Messico

Piu Viste

1 - A - 6975 visite
2 - Alom - 2448 visite
3 - Ah Mun - 2175 visite
4 - Balam - 2123 visite
5 - Ah Puch - 1956 visite
6 - Cabracan - 1930 visite
7 - Calendari maya - 1914 visite
8 - Calendario di Venere - 1838 visite
9 - Ah Bolon Tzacab - 1801 visite

10 - Ac Yanto - 1731 visite