T'ien-Kou



				

				

Demoni cinesi delle montagne, il cui nome si può tradurre con "cani celesti". A seconda delle fonti sono descritti in forma di cane o in forma di uomo con un becco o artigli di uccello (da qui l'idea che il giapponese Tengu sia derivato da questo mostro cinese), con un carapace a piastre sulla schiena ed una sola gamba. Si dice potessero assumere qualsiasi forma, e che rapissero i bambini, di cui si nutrivano. Va ricordato che il medesimo nome veniva dato anche alla stella Strio, della costellazione del Cane.