Panatenee



				

				

Solenni feste religiose che si celebravano in Atene in onore di Atena Poliade. Avevano luogo ogni anno in luglio mentre ogni quattro anni, e precisamente il terzo anno di ogni Olimpiade, erano sostituite dalle Grandi Panatenee. La leggenda vuole queste feste istituite da Erittonio e rinnovate da Teseo. Culmine della parte religiosa era la festa notturna con la successiva solenne processione verso il tempio di Atena sull'Acropoli, in cui veniva offerto alla dea un peplo prezioso. Fidia immortalò questa cerimonia nei fregi del Partenone. Le Panatenee ebbero vasta importanza anche per le attività sportive. Un particolare esercizio consisteva nello scendere e nel risalire velocemente sul carro in corsa portando indosso l'armatura.