Nu Gua



				

				

La dea creatrice cinese, che creò i primi esseri umani dalla terra gialla, dopo che furono separati il Cielo e la Terra. Dato che questo procedimento era troppo noioso e faceva perdere tempo, la dea immerse un laccio nel fango e lo fece oscillare intorno a sé. Ben presto la terra attorno a lei fu ricoperta di pezzetti di fango. Le statuine fatte a mano divennero i ricchi e i nobili; quelle che vennero fuori dagli schizzi di fango furono i poveri e la gente comune. Nu-gua è una delle dee più popolari ed è onorata sia come l’intermediaria fra uomini e donne, sia come la dea che concede di avere bambini. Inventò il fischio, istituì il matrimonio e insegnò all’umanità l’arte di costruire dighe e canali d’irrigazione. Si crede anche che Nu-gua abbia ricostruito l’universo dopo che era stato devastato dal mostruoso demone Gong Gong. Un particolare mito narra che a un certo momento i punti cardinali non erano più al loro giusto posto, rivelando così i nove regni. Nu Gua fuse delle pietre colorate per riparare i cieli azzurri, tagliò via le zampe di una tartaruga per sostenere i punti cardinali e uccise un drago nero per salvare la terra di Qi. Un altro mito afferma che al di là dell’oceano nord occidentale vivevano dieci spiriti che erano stati modellati dai suoi intestini. Il suo presunto marito (e fratello) è il dio Fu Xi. Come per il fratello, la parte inferiore del corpo di lei è raffigurata in forma di drago. Quando sono ritratti insieme, le loro code sono intrecciate. Lei tiene una bussola, simbolo della Terra, mentre il marito tiene una squadra a triangolo, simbolo del Cielo.