Fu Xi



				

				

Il primo dei tre nobili imperatori della mitologia cinese, i San-Huang. Secondo la tradizione regnò dal 2952 al 2836 a.C. (116 anni) o dal 2852 al 2737 a.C. (115 anni). Fu Xi insegnò all’umanità molte arti, tra cui l’uso delle reti da pesca, l’allevamento dei bachi da seta e l’addomesticamento degli animali selvatici. Inventò anche la musica e, cosa molto più importante, gli otto tigrammi ("Pakua") che si dice siano la base della scrittura cinese. Gli si attribuisce anche l’invenzione degli oracoli a getto mediante l’uso di steli millefoglie. Si dice inoltre che Fu Xi inventò i cento cognomi cinesi e decretò che i matrimoni potessero avvenire soltanto fra persone che portavano cognomi diversi.
Sposò la propria sorella Nuqua.

[modifica] Iconografia

Le raffigurazioni di Fu Xi lo ritraggono come un essere umano con il corpo di serpente. Nei templi taoisti viene di solito raffigurato mentre porta una tavoletta su cui sono tracciati gli otto tigrammi. Nei bassorilievi dell'epoca Han i due sono sempre rappresentati allacciati per la coda, lui con in mano una squadra, lei un compasso. Il significato di questi due attrezzi è evidentemente in relazione col fatto che i due stabilirono alcune delle regole fondamentali sulle misure e gli standard. Gli stessi oggetti sono in rapporto con lo Yin (squadra = quadrato, terra, femminile) e lo Yang (compasso = rotondo, cielo, maschile). Tuttavia sono impugnati dal rappresentante del sesso opposto (Fu Xi la squadra e Nuqua il compasso) per indicare la compresenza dei due elementi in ogni essere, vista la necessità di collaborazione nell'ordine cosmico.