Mushussu



				

				

È il favoloso drago di Babilonia, a forma di leone, col corpo coperto di scaglie, le zampe posteriori di aquila, la coda allungata, la testa e il collo di serpente con le corna. È il tradizionale rivale dell'Usumgallu ed è il simbolo degli dèi Marduk e Nabu. A volte il nome è trascritto Sirrush, ma si tratta di una lettura errata, usata solo nei testi meno recenti. Una particolarità di questo mostro è che pur essendo coperto di scaglie, esistono delle tracce di ciuffi di peli sulla testa e sul collo. La caratteristica che sembra meno credibile da un punto di vista zoologico, le zampe posteriori da uccello ed anteriori da felino, può in realtà ricordare una caratteristica abbastanza simile che esisteva in un gruppo di dinosauri chiamati Orniticiani (dalle zampe di uccello). Questi animali camminavano sulle zampe posteriori, assai simili a quelle degli uccelli, ed avevano delle corte zampe anteriori a cinque dita.

[modifica] Interpretazioni

Secondo Robert Graves il Mushussu non sarebbe che una rappresentazione simbolica delle tre stagioni dell'anno.