Mitologia Africana Tribale



				

				

INTRODUZIONE

Con questo termine si indicano genericamente le mitologie tradizionali delle varie popolazioni del Continente Nero. La loro origine si colloca in un'età molto remota, tanto che tali religioni vengono solitamente classificate tra quelle preistoriche.


Voci presenti: 131

Popoli Bantu

Il nome bantu (o bantù) si riferisce a un vasto gruppo etno-linguistico che comprende oltre 400 etnie dell'Africa subsahariana e distribuite dal Camerun all'Africa centrale, orientale e meridionale. Questa famiglia di etnie, pur largamente diversificata, condivide sia tratti linguistici che culturali, retaggio di una storia comune. I gruppi etnici che appartengono al gruppo bantu sono suddivisi in due sottofamiglie principali, che si sono divise circa 3500 anni fa: i bantu orientali includono i Kikuyu (Kenya), gli Zulu (Sudafrica), gli Xhosa (Sudafrica), i Tswana (Botswana) e gli Shona (Mozambico, Zimbabwe, Zambia). I bantu occidentali comprendono gli Herero (Namibia, Botswana, Angola), i Tonga (Zambia, Zimbabwe) e i Tonga del Malawi (Malawi).


Popoli Berberi

I Berberi o, nella loro stessa lingua, Imazighen (al singolare Amazigh), che significherebbe in origine "uomini liberi", sono, propriamente, le popolazioni autoctone di quei territori nord-africani conosciuti con la denominazione di Tamazgha, corrispondente agli odierni stati di Marocco, Algeria, Tunisia e Libia. Il nome berbero deriva dal termine francese berbère, a sua volta derivato dal vocabolo arabo barbar, il quale, probabilmente, non fa che riprodurre la parola greco-romana barbaro (che designava chi non parlava il latino o il greco).


Popoli del Cross River

Cross River è uno dei 36 stati della Nigeria, situato a est, ai confini con il Camerun, con capitale Calabar. Prende il nome dal fiume Cross che attraversa la regione. L'Ibibio e l'Efik sono i dialetti più usati.


Popolo Igbo

Gli Igbo o Ibo costituiscono uno dei più grandi gruppi etnici africani, per un totale di circa 30 milioni di persone. In Nigeria rappresentano circa il 17% della popolazione, e sono presenti soprattutto negli stati confederati di Anambra, Abia, Imo, Ebonyi, Enugu, Delta e Rivers. Altri gruppi significativi si trovano in Camerun e Guinea Equatoriale.
Il Odinani è l'insieme dei miti dell'etnia africana Igbo, e la base della loro religione tradizionale.


Popoli Khoisan

Khoisan (scritto talvolta KhoiSan o Khoi-San) è il termine con cui si designano collettivamente i due gruppi etnici principali dell'Africa meridionale, i khoi e i san. Sebbene i san (detti anche "boscimani") siano principalmente cacciatori-raccoglitori e i khoi (detti anche "ottentotti") principalmente pastori, questi due gruppi sono fisicamente e culturalmente affini. Si ritiene che il gruppo khoi si sia separato dai san proprio con l'adozione dell'allevamento, pratica che essi avrebbero quasi certamente mutuato dalle vicine popolazioni bantu. Anche le lingue e i dialetti parlati da questi due popoli appartengono evidentemente a un unico gruppo, detto gruppo delle lingue khoisan.


Popoli Kwa

Popoli che parlano lingue appartenenti alla famiglia linguistica denominata Kwa, abitano nella Costa d'Avorio, in Ghana, in Togo e in Nigeria.


Popoli Malgasci

I numerosi popoli del Madagascar hanno origini estremamente diverse; alcuni gruppi giunsero in Madagascar dall'Indonesia, altri dalle terre bantu dell'Africa meridionale, altri ancora dal Nordafrica e dai paesi arabi.

Tuttavia, essi condividono una quantità sorprendente di tratti culturali, a partire da quelli linguistici: le numerose lingue parlate da questi popoli, per esempio, sono strettamente correlate fra di loro, al punto da essere talvolta classificate come dialetti di un'unica lingua, il malgascio.


Popoli Mande

I Mande o Mandé sono un gruppo etnico dell'Africa Occidentale. Sono coloro che parlano le lingue mande e si trovano in Gambia, Guinea, Guinea-Bissau, Senegal, Mali, Sierra Leone, Liberia, Burkina Faso, e Costa d'Avorio. La gente Mandè è legata alla fondazione dei più grandi e antichi imperi dell'Africa occidentale. I Mandé sono strettamente collegati con i Fulani, i Wolof e i Songhay, in termini di cultura ed etnicità. Alcune fonti dicono che i Mandé sono definiti dalla cultura e dalla lingua piuttosto che dall'etnicità, poiché molti diversi gruppi etnici hanno adottato le lingue mande, i nomi e le tradizioni.


Popoli Moru-Madi

Popoli, stanziati perlopiù in Uganda, Sudan e Repubblica Democratica del Congo, accomunati da affinità linguistiche e culturali. Ne fanno parte, tra gli altri, i Lugbara e i Madi.


Popoli Nilotici

Con la definizione popoli nilotici o niloti, nel suo uso contemporaneo, ci si riferisce ad alcuni gruppi etnici principalmente del Sudan del Sud, Uganda, Kenya, Tanzania settentrionale, Congo e Corno d'Africa, che parlano Lingue nilotiche, un vasto sottogruppo delle Lingue nilo-sahariane. Tra gli altri sono inclusi nei nilotici i gruppi etnici Kalenjin, Luo, Ateker, Dinka, Nuer, Shilluk, Maasai, Karamojong, Turkana e le popolazioni di lingua Maa.


Popoli Nomadi

La presenza dei popoli nomadi è oggi residuale rispetto alla loro diffusione in un passato ancora recente, ma ancora oggi si possono trovare in Africa gruppi etnici dediti al nomadismo, come i Tuareg (anche se di origine berbera), stanziati in prevalenza nel Sahara centrale e centro-meridionale, i Fulani (o Peul) dell'africa occidentale, o le diverse trubù nomadi che vivono ancora oggi lungo la Rift Valley. I popoli nomadi sono accomunati da importanti elementi sociali e culturali, come il ruolo centrale della famiglia e la grande importanza ricoperta dal bestiame.


Piu Viste

1 - Abatwa - 5507 visite
2 - Abassi - 3685 visite
3 - Aida-Wedo - 3254 visite
4 - 'Kou-teign 'koo-rou - 2763 visite
5 - Agè - 2631 visite
6 - Babalawo - 2534 visite
7 - Asanbosam - 2509 visite
8 - Anansi - 2364 visite
9 - Achimi - 2309 visite

10 - Irimu - 2190 visite