Mersegert



				

				

Il suo nome vuol dire "l'amata dal silenzioso", ovvero Osiride, protettore dei defunti.
Dea-serpente preposta alla necropoli di Tebe. Faceva parte del corteo di Osiride presso il quale intercedeva per ottenere il perdono dei peccati.

[modifica] Iconografia

Nelle iconografie appare insieme a 'a-Urt, dea-ippopotamo con sul capo una parrucca sormontata da corna di vacca racchiudenti il disco solare.

[modifica] Culto

Suoi centri di adorazione furono Deir e Medineh.