Kompira



				

				

In Giappone è il dio che protegge tutti coloro che viaggiano per mare e per terra; protegge anche la coltura del baco da seta.

[modifica] Etimologia

Il nome, che in sanscrito significa "coccodrillo", nel passare in Giappone fu collegato, per assonanza, ad una più antica ed oscura divinità shintoista, Koto-Hira.

[modifica] Iconografia

E' alto 300 metri ed ha 1000 teste e 1000 braccia. Nelle iconografie appare come un paffuto vegliardo, bonario e allegro.

[modifica] Personaggi simili

E' la versione giapponese di una divinità indù, Kumbhira.