Kludde



				

				

Folletto malefico, che si manifesta nelle notti più fredde, nei campi deserti o negli alberi secchi, nelle rovine e nei luoghi sconsacrati. Ha la facoltà di metamorfosi, ma le forme che assume sono sempre orribili. Più di frequente appare come un mostruoso cane nero che cammina sulle zampe posteriori (v. Black Dogs), con una catena, che scuote rumorosamente, stretta attorno al collo. A volte appare invece come un cavallo macilento; chi avesse l'ardire di montargli in groppa si troverebbe trascinato in una folle corsa, ed infine scaricato in acqua (v. Mallet Cheval). Qualsiasi forma prenda, lo si può riconoscere dagli occhi, che hanno l'aspetto di fiammelle azzurre.

[modifica] Etimologia

Il nome deriva dal grido che emette: kludde, kludde.