Kaguya-Hime



				

				

Principessa della luna, condannata ad un esilio sulla terra per venti anni. Fu trovata in una canna da un tagliatore di bambù; era alta solo dieci centimetri, ma in tre mesi divenne una donna di straordinaria bellezza. Molti pretendenti morirono per le severe prove che essa impose loro; lo stesso imperatore, invaghitosene, voleva sposarla; ma la fanciulla gli rivelò la sua origine extraumana. Infine dei Tennin, abitanti nella capitale della luna, vennero a riprenderla, su un carro volante.