Hasu-Ko



				

				

Nella mitologia giapponese, Hasu-Ko è una giovane che morì d’amore per il suo promesso sposo, che non aveva mai visto. Il suo spirito “indurì” il corpo della sorella Kei per un anno, così che lei e il suo fidanzato potessero vivere come amanti. Kei divenne malata “come un morto”. Al termine dell’anno, Hasu-ko portò il suo innamorato nella terra dei suoi antenati e disse ai suoi genitori di essere disposta a morire definitivamente purché essi gli avessero fatto sposare sua sorella. Dal momento che quello era l’unico modo per dare la pace alla sua anima, i genitori acconsentirono. Quando il suo spirito si dissolse, Kei repentinamente risuscitò e fu felice di sposare il fidanzato della sorella. Vissero felici per sempre. Hasu-Ko significa “Figlia del Loto”.