Eurito (3)

(Differenze fra le revisioni)



				

				
			
m (Sostituzione testo - 'Categoria:Sovrani' con 'Categoria:Nobili Categoria:Sovrani')
 +
{{Voce
 +
|anagrafica= SCHEDA ANAGRAFICA
 +
|nome originale=-
 +
|altri nomi=-
 +
|immagine=[[Immagine:Noimage.jpg|200px]]
 +
|etimo=-
 +
|sesso=Maschio
 +
|sezione=Mitologia Classica
 +
|continente=Europa
 +
|area=Mediterraneo
 +
|paese=Grecia
 +
|origine=Greci
 +
|tipologia=Umani
 +
|sottotipologia=Nobili
 +
|specificità=Sovrani
 +
|indole=Benevola
 +
|aspetto=Antropomorfo
 +
|animali=-
 +
|piante=-
 +
|attributi=-
 +
|elemento=-
 +
|habitat=-
 +
|ambiti=[[Elenchi:Punizione Divina]], [[Elenchi:Vendetta|Vendetta]]
 +
}}
Re di [[Ecalia]], sposò [[Antioche]], da cui ebbe quattro maschi ed una femmina, [[Iole]] (alcune fonti lo dicono padre anche di un'altra femmina, [[Driope (2)|Driope]]). Era un abile arciere, tanto che insegnò ad [[Eracle]] il tiro con l'arco e, secondo una leggenda, osò sfidare [[Apollo]], che lo trafisse con una freccia; il suo arco fu ereditato dal figlio [[Ifito]], che lo donò ad [[Ulisse]].  
Re di [[Ecalia]], sposò [[Antioche]], da cui ebbe quattro maschi ed una femmina, [[Iole]] (alcune fonti lo dicono padre anche di un'altra femmina, [[Driope (2)|Driope]]). Era un abile arciere, tanto che insegnò ad [[Eracle]] il tiro con l'arco e, secondo una leggenda, osò sfidare [[Apollo]], che lo trafisse con una freccia; il suo arco fu ereditato dal figlio [[Ifito]], che lo donò ad [[Ulisse]].  
-
La maggior parte degli autori fa morire invece Eurito per mano di [[Eracle]]. Il re indisse una gara di tiro, il cui vincitore avrebbe avuto la mano della figlia Iole. Alla vittoria di [[Eracle]] egli non mantenne la promessa, spaventato dal fatto che già una volta [[Eracle]], in un eccesso di pazzia, aveva ucciso alcuni dei suoi figli maschi. In più [[Eurito]] accusò l'eroe di avergli rubato un armento, che in realtà era stato trafugato da [[Autolico]]. Ifito propose all'eroe di andare alla ricerca dei buoi perduti, ma [[Eracle]], in un momento di collera, lo gettò dai bastioni di [[Tirinto]]. Per espiare tale delitto, [[Eracle]] diede dei doni ad [[Eurito]], che non furono accettati, sicchè [[Ermes]], per purificarlo, lo mandò come schiavo da [[Onfale]]. Quando poi tornò in Grecia, [[Eracle]] uccise [[Eurito]] e portò via [[Iole]] come schiava.
+
<br>La maggior parte degli autori fa morire invece Eurito per mano di [[Eracle]]. Il re indisse una gara di tiro, il cui vincitore avrebbe avuto la mano della figlia Iole. Alla vittoria di [[Eracle]] egli non mantenne la promessa, spaventato dal fatto che già una volta [[Eracle]], in un eccesso di pazzia, aveva ucciso alcuni dei suoi figli maschi. In più [[Eurito]] accusò l'eroe di avergli rubato un armento, che in realtà era stato trafugato da [[Autolico]]. Ifito propose all'eroe di andare alla ricerca dei buoi perduti, ma [[Eracle]], in un momento di collera, lo gettò dai bastioni di [[Tirinto]]. Per espiare tale delitto, [[Eracle]] diede dei doni ad [[Eurito]], che non furono accettati, sicchè [[Ermes]], per purificarlo, lo mandò come schiavo da [[Onfale]]. Quando poi tornò in Grecia, [[Eracle]] uccise [[Eurito]] e portò via [[Iole]] come schiava.
[[Categoria:Mitologia Classica]]
[[Categoria:Mitologia Classica]]

Versione del 12:03, 19 ott 2019