Domovoy



				

				

Sono dei folletti domestici. Hanno l'aspetto di nani dal viso decrepito pieno di rughe e i capelli bianchi. Vestono con una camicia rossa ed una cinta azzurra, o viceversa. Alle volte però sono tutti vestiti di bianco, ed hanno l'aspetto di fanciulli. Le loro figlie sono molto belle; essi vivono nel focolare ed escono solo di notte per prendere il cibo che i padroni di casa solitamente lasciano in un angolo per loro. In Russia sono molto rispettati, e si cerca di creare loro le migliori condizioni affinchè non abbandonino la famiglia. Il Domovoy di notte accarezza il volto dei dormienti con la sua mano coperta di peli: se questa è calda, è un buon presagio; se è fredda è segno di prossima sventura. Il 30 marzo di ogni anno è un giorno particolare per i Domoviye, perché in quella data cambiano pelle (forse ricordo di una più ancestrale fase ofidica) e sono particolarmente suscettibili. Il 28 gennaio invece è il giorno in cui il Domovoy cucina la sua speciale polenta, che offre a tutti gli abitanti della casa.