Ded



				

				

Amuleto egiziano che simboleggiava il concetto di durata e stabilità temporale. Contraffazione di djed, sacra colonna egiziana sormontata da quattro capitelli sovrapposti, simboleggiante la colonna vertebrale di Osiride. A Menfi il Ded venne associato al dio Ptah ed ebbe intenso culto presieduto da un sacerdote qualificato "Profeta del Ded". Nel Nuovo Regno il simbolo del Ded si trovò raffigurato nel Libro dei Morti dove è stranamente definito come amuleto aureo, contenente formule rituali, da porsi al collo del defunto prima del viaggio verso il regno di Osiride. Nelle iconografie il Ded appare antropomorficamente vitale, con corna, scettro e flagellum di Osiride.