Daitya



				

				

Mitici giganti di epoca post-vedica, figli della dea Diti, di cui si raccontano le lotte contro gli dei. Nel mito del "frullamento dell'Oceano" compaiono come ladri dell'amrita, la bevanda dell'immortalità, per recuperare la quale Vishnu deve sedurli, assumendo l'aspetto della maga Mohini. È probabile che originariamente fossero divinità indigene, antecedenti alla espansione ariana, e che la narrazione delle loro lotte contro i Deva sia un ricordo di conflitti che realmente opposero gli invasori alle tribù preeistenti.