Augusto di Giada



				

				

Divinità Suprema, benefico patrono dei destini degli uomini, sempre pronto ad aiutare gli oppressi, a premiare i meritevoli e a punire i malvagi. Dalle pratiche religiose in suo onore risulta che in origine fu una divinità della vegetazione, probabilmente una personificazione dello Spirito di una pianta. Cronologicamente, è il secondo della triade taoista, essendosi manifestato dopo il Venerabile Celeste della Prima Origine; dimora in cielo nel settore più elevato, ed è Signore e Legislatore universale. Viene chiamato anche Yu-Ti, ma il suo appellativo più usato è Lao Tien-ye (Padre Cielo). Come dio del Presente ha nome Yu-huang Chang-ti e sua sposa è Wang. Alla fine dei secoli gli succederà il Venerabile Celeste dell'Aurora di Giada.