Anselmo



				

				

Guerriero di Fiandra agli ordini di Malindo e Ardalico, tra i difensori di Carlo Magno assediato in Parigi dai Saraceni di Agramante.

[modifica] La morte

Anselmo viene ucciso insieme al commilitone e conterraneo Oldrado e ad altri due guerrieri cristiani da Rodomonte con un colpo di spada.


Uccide di rovescio in una volta
Anselmo, Oldrado, Spineloccio e Prando:
il luogo stretto e la gran turba folta
fece girar sì pienamente il brando.
Fu la prima metade a Fiandra tolta,
l’altra scemata al populo normando.

(Ludovico Ariosto, Orlando Furioso)

[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti