Anansi



				

				
SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Africana Tribale
Continente: Africa
Area: Africa Occidentale
Paese: Ghana
Popolo/Regione: Ashanti
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Divinità
Sottotipologia: -
Specificità: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Animale
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Malevola
Elemento: Terra
Habitat: Cielo
Tematiche: Creazione, Pioggia, Trickster

L’imbroglione, ma anche eroe culturale degli Ashanti, detto anche "il Ragno". Fa da intermediario con il dio del cielo Nyame, suo padre, al cui comando Anansi porta pioggia per spegnere gli incendi delle foreste, mettendo anche argini a oceani e fiumi durante le inondazioni. Più tardi, la funzione rappresentata da Anansi fu occupata dal camaleonte. Madre di Anansi è Asase Ya. Talvolta viene considerato creatore del sole, della luna e delle stelle nonché colui che definì l’avvicendarsi del giorno e della notte. Si crede pure che fu il creatore del primo uomo, dentro il quale Nyame soffiò la vita. È un classico ingannatore: è astuto, malizioso, cattivo, ma corre anche voce che abbia insegnato all’umanità il modo di seminare il grano e di dissodare i campi. Si pose a capo del primo regno degli esseri umani e riuscì anche a sposare la figlia di Nyame. Fu sconfitto solo quando si batté con la ragazza di cera, alla quale restò saldamente incollato facendola accendere con le sue gambe nel momento in cui rifiutò di parlare con lei. In seguito, la gente tornò indietro e malmenò il furbo Anansi. Anansi è uno dei personaggi più popolari nella mitologia dell’Africa Occidentale.