Differenze tra le versioni di "Aberewa"

m (Sostituzione testo - '|specificità=Divinità della Terra' con '|specificità=Divinità della Terra |sub=-')
m (Sostituzione testo - "==Bibliografia==" con "==BIBLIOGRAFIA==")
 
Riga 31: Riga 31:
 
<br> Suo figlio è il famoso imbroglione [[Anansi]].
 
<br> Suo figlio è il famoso imbroglione [[Anansi]].
  
==Bibliografia==
+
==BIBLIOGRAFIA==
 
===Fonti moderne===
 
===Fonti moderne===
 
<bibimport/>
 
<bibimport/>

Versione attuale delle 21:12, 2 lug 2020

SCHEDA
Noimage.jpg
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Femmina
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Africana Tribale
Continente: Africa
Area: Africa Occidentale
Paese: Ghana
Popolo/Regione: Ashanti
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Divinità
Sottotipologia: Divinità della Natura
Specificità: Divinità della Terra
Subspecifica: -
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: Terra
Habitat: -
Tematiche: Terra

Nome della prima donna e potente divinità della Terra, conosciuta anche come Asase Ya.
Aberewa figura in un mito che spiega perché il dio del cielo, Nyame, si ritirò dalla Terra per tornare in cielo.
Quando Aberewa, infatti, preparava il pasto per i suoi figli, pestava con un pestello le noci di palma in un mortaio. Ogni volta che batteva il mortaio, urtava Nyame con il pestello. Infastidito, il dio decise di abbandonare la Terra.
Un'altra versione del mito racconta che ogni volta che il pestello urtava Nyame, questi rimbalzava sempre un po' più in alto. Quando raggiunse il cielo, decise di rimanere lì.
Suo figlio è il famoso imbroglione Anansi.

BIBLIOGRAFIA[modifica]

Fonti moderne[modifica]