Tloque Nauhaque



				

				

Il Dio supremo, unico e infallibile, sul quale si impernia il tentativo compiuto dal re azteco Nezahualcoyotl (1420-1472) di unificare in un'unica persona divina il complesso Pantheon azteco. Tloque Nauhaque (= «dio sconosciuto, creatore di tutto ciò che esiste») fu venerato come dio invisibile; non ebbe statue e il suo culto non durò a lungo.