Timete (1)



				

				

Nobile troiano, marito di Cilla, e dunque cognato di Priamo (secondo altre versioni era invece fratello del re). Esaco aveva predetto a Priamo che un certo giorno sarebbe nato un bambino che avrebbe portato alla fine di Troia. Nel giorno indicato nacquero Paride, figlio di Priamo, e Munippo, figlio di Timete e Cilla. Priamo fece sacrificare la sorella ed il figlioletto (mentre i fatti avrebbero dimostrato che il bambino di cui parlava la profezia era Paride). Timete giurò di vendicarsi e, difatti, fu uno dei primi a far entrare il cavallo di Troia dentro le mura cittadine: pare che si fosse accordato con gli Achei per vendetta.


[modifica] Bibliografia

[modifica] Fonti antiche