Tian Wang



				

				

I Re Celestiali della mitologia cinese, noti anche come i protettori del mondo. Queste creature dalle sembianze demoniache risiedono sulla montagna del mondo Meru. Sono i guardiani delle quattro regioni del mondo e dell’insegnamento buddista. Lottano contro il male e proteggono i luoghi in cui si insegna la bontà. I loro corpi sono protetti da armature e sul capo portano elmi o corone. In ogni monastero cinese e giapponese si possono trovare loro immagini.
Ciascun re ha novantuno figli che lo aiutano a sorvegliare le dieci direzioni, nonché otto generali e altri servitori che si prendono cura della regione del mondo a lui assegnata. I Tian-wang sono noti in Cina fin dal IV secolo, ma sono stati venerati (nella forma attuale) fin dalla dinastia Tang (inizio del VII secolo).

Indice

[modifica] Il Guardiano del Nord

Il re e guardiano del nord ha il corpo verde. Nella mano sinistra porta lo stendardo ammainato simile a un parasole e nella destra porta una pagoda o una mangusta d’argento che vomita gioielli. È il più importante dei Tian-wang.

[modifica] Il Guardiano dell'Est

Il re celestiale dell’est ha il corpo bianco. Suona un liuto cinese, il cui suono purifica i pensieri degli uomini e li conduce alla pace.

[modifica] Il Guardiano del Sud

Il guardiano del sud ha il corpo blu. Regge una spada che usa nella sua lotta contro la tenebra (cioè l’ignoranza). Protegge la radice della bontà negli esseri umani.

[modifica] Il Guardiano dell'Ovest

L’ultimo re, quello dell’ovest, ha il corpo rosso. Nella mano destra ha un serpente davanti al quale tiene in mano la gemma che esaudisce i desideri.