Sasquatch



				

				

Presunto essere gigantesco, di aspetto antropomorfo, che vivrebbe lungo tutta la catena delle Montagne Rocciose, e sarebbe stato più volte avvistato, fotografato e perfino filmato, anche se non tutte le documentazioni si possono considerare ugualmente attendibili. Generalmente indicato come lo Yeti d'America, è in realtà abbastanza differente dal suo confratello asiatico.

Indice

[modifica] Iconografia

Alto oltre due metri, di peso oscillante attorno ai trecento chili (come si è potuto dedurre dall'esame delle moltissime impronte ritrovate, di cui esistono centinaia di calchi), col corpo ricoperto di una folta pelliccia di colore scuro, ed i piedi lunghi tra i 30 e i 40 centimetri, ha un'andatura bipede e sembra sia di abitudini prevalentemente notturne.

[modifica] Etimologia

Il nome Sasquatch, usato in Canada, è una anglicizzazione di vari nomi locali con cui questi esseri sono indicati nelle mitologie delle popolazioni indiane; negli Stati Uniti si è adottato il più ironico Bigfoot, piedone.

[modifica] Interpretazione

Si è ipotizzato che alcuni esseri mitici raffigurati sui totem indiani possano essere stati elaborati a partire da reali avvistamenti di questi mostri: in particolare si è creduto di poter identificare nella Dsonoqua dei Kwakiutl un vero e proprio Sasquatch.

[modifica] Personaggi simili