Samruk



				

				
SCHEDA ANAGRAFICA
IDENTITA'
Nome orig.: -
Etimologia: -
Sezione: Mitologia Asiatica Tribale
Origine: Kazaki
Tipologia: Creature Fantastiche
Sesso: -
ICONOGRAFIA E ATTRIBUTI
Aspetto: Animale
Animali: -
Piante: -
Altri attr.: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: Aria
Habitat: Paradiso, Deserto
Ambiti: Fato, Giustizia, Oltretomba, Sapienza

In lingua kazaka corrisponderebbe alla figura iranica del mitico uccello Simurgh; pronunciato anche Semrug, Samran o Semrük.

Secondo la leggenda, nel deserto si trovava l'Albero della Conoscenza - Baiterek. Tutto il mondo si appoggiava su questo albero maestoso: le sue radici scendevano in profondità nel terreno, il tronco era visibile in superficie e le sue fronde si perdevano in alto tra le nuvole. Tra i rami dell'albero viveva l'uccello Samruk, che giudicava chi fosse degno di salire in cielo e chi non lo era. Non vi era creatura più splendida e magnifica di questo uccello. In quanto messaggero di Dio, era in grado di distinguere chiaramente l'uomo peccatore dall'uomo giusto. Soltanto chi si recava al suo cospetto poteva sperare di conoscere il mistero divino.

Secondo altre versioni, tra i rami del gigantesco pioppo della conoscenza si trovava una sfera d’oro: era l’uovo d’oro che conteneva tutti i desideri degli umani e le risposte sul loro futuro, depositato ogni anno dall’uccello sacro Samruk.

[modifica] Voci correlate