Pinga



				

				

Molti mostri indiani sembrano avere come passatempo preferito quello di insidiare le donne in gravidanza, penetrando nel loro ventre, uccidendo, divorando o tramutando in animale il feto; alcuni di essi non disdegnano neanche di rivolgersi contro i bambini appena nati. Contro tutti questi pericoli la dea Pinga aveva il compito di proteggere il bambino prima e dopo la nascita; evitava che esso fosse trasformato da maschio in femmina e proteggeva gli embrioni dai "divoratori di uova".