Paul Bunyan



				

				

Leggendario taglialegna gigantesco le cui straordinarie imprese, compiute sempre in compagnia di Babe, enorme bue azzurro, hanno formato una vera e propria saga burlesca, popolarissima negli Stati Uniti. Su una primitiva, genuina tradizione orale, proveniente dalle zone boscose del Michigan o forse dell' Oregon, si è innestato, a partire dai primi anni del XX secolo, tutto un filone di racconti, di taglio giornalistico, basati sulle smisurate imprese dello straordinario eroe. Emulo di Gargantua, Paul Bunyan incide sulla geografìa americana i segni del proprio passaggio: scava inavvertitamente il Grand Canyon nel trascinarsi dietro il proprio rampone da taglialegna oppure crea il Mississippi da una falla apertasi nell'abbeveratoio di Babe. L'enorme produzione giornalistica e libraria su Paul Bunyan è prevalentemente di pura invenzione ed ha il solo scopo di divertire i bambini. Ma è interessante per seguire il processo di nascita di una leggenda contemporanea. In mancanza di una antica mitologia di super eroi (come Thor, Ercole, Gargantua), che fosse propria degli abitanti bianchi degli U.S.A., questi se ne sono foggiati una su misura, amplificando l'immaginazione popolare attraverso i mass-media e creando perfino delle pseudo-ritualità, come il Paul Bunyan's Day.