Mitologia Inca

INTRODUZIONE

Impinca.jpg

<poem>Gli Inca è il popolo indio dei Quechua che, tra il 1200 ed il 1532 d.C, occupava l'odierno Perù, parti della Bolivia, dell'Ecuador, dell'Argentina, del Cile e della Colombia. La capitale dell'impero era Cuzco ("ombelico"), che veniva considerata il centro della Terra. La religione rappresentava il fattore per la stabilità del regno incaico: esso era infatti una teocrazia al cui vertice stava il sovrano, che portava il titolo di Sapa Inca ("l'unico Inca") e che era ritenuto il rappresentante ed il discendente della Divinità Suprema.

Voci presenti: 22

COSMOGONIA

La loro visione del mondo era molto più semplice di quella Maya: mettevano al centro del mondo la loro capitale Cuzco. La Terra era piatta e divisa in quattro parti, ciascuna delle quali aveva come centro Cuzco. Inoltre dalla capitale si irradiava un complesso sistema di Ceques: erano fondamentalmente delle direzioni particolari legate all'astronomia; una di queste era infatti quella che indicava il punto in cui sorgeva eliacamente la costellazione delle Pleiadi, un'altra indicava il sorgere del Sole nel giorno in cui l'astro sarebbe passato allo zenit, e così via. Queste direzioni erano individuate da palazzi, templi, pietre, etc..., messi in modo tale da creare una linea continua che partendo da Cuzco arrivava fino all'orizzonte ed oltre. In alto nel cielo si trovavano il Sole, la Luna e Venere, gli astri fondamentali nella vita degli Incas; la Via Lattea con le sue costellazioni circondava il tutto.

LOCALIZZAZIONE

Categoria: Mitologia Precolombiana
Regioni: Centroamerica
Paesi: Perù