Min



				

				
SCHEDA
IDENTITA'
Nome originale: -
Altri nomi: -
Etimologia: -
Sesso: Maschio
LOCALIZZAZIONE
Sezione: Mitologia Egizia
Continente: Africa
Area: Africa del Nord
Paese: Egitto
Popolo/Regione: Egizi
CLASSIFICAZIONE
Tipologia: Divinità
Sottotipologia: Divinità delle Attività
Specificità: Divinità dell'Agricoltura
ATTRIBUTI
Aspetto: Antropomorfo
Animali: -
Piante: -
Altri attributi: -
CARATTERI
Indole: Benevola
Elemento: Terra
Habitat: Cielo
Tematiche: Agricoltura

Antichissimo dio egizio della fecondità venerato nella città di Koptos (odierna Kaft) e a Kemnis. Era rappresentato itifallico, di colore azzurro e ornato di piume; fu spesso identificato con Horus o con Ammone, fondendone l'immagine antropomorfica col membro eretto, il braccio alzato a sostenere il flagellum, e un copricapo con due piume. Vi è chi sostiene che Min fosse in origine l'antico nome del Sole. In epoca storica Min divenne divinità agricola preposta ai campi, e siccome da Koptos, città ai margini del deserto, si dipartivano le pericolose piste che portavano al mar Rosso, Min divenne anche il protettore dei carovanieri.

[modifica] Culto

Il suo culto fu molto diffuso in quasi tutto l'Egitto e anche in Grecia dove, per analogia, venne identificato col dio Pan. Gli antichi Egiziani gli dedicarono una grande festa annuale che rivive nelle iscrizioni dei templi del Nuovo Regno quali il Ramesseum e quello di Ramesses III a Medinet-Habu, e lo raffigurano assieme al faraone nell'atto di ricevere una pianta afrodisiaca. L'animale sacro a Min era il toro bianco (simbolo anch'esso di fecondità), che veniva sacrificato nel corso delle celebrazioni annuali. Anche l'altare di Min aveva forma allungata, ricollegandosi con tutto il resto alla concezione della fecondità.

[modifica] Epiteti