Manar Suamy



				

				

Divinità dalle origini incerte. Secondo alcuni è una forma del dio Shiva; i suoi sacerdoti, detti Putcharis, sono convinti di essere l'incarnazione del dio Subramanya (una forma di Shiva), ma il dogma non è accettato dai Brahmani.

[modifica] Culto

I templi dedicati a questa divinità sono piccolissimi e sorgono nei campi; all'ingresso di ogni tempio vi sono due statue rappresentanti ognuna il Buddha assiso. Dietro i santuari è visibile la colonna del Lingam che porta incisa l'immagine del dio Shiva circondato da dodici fanciulle vergini. I riti in onore di Manar Suamy sono praticati dalla setta dei Choutri, e mai da quella dei Brahmani che ne disprezzano il culto.