Lan Cai-he



				

				

Uno dei Ba Xian cinesi.
Secondo la leggenda, vagava per le strade come un accattone, quasi sempre ubriaco, accompagnando il suo canto con una sorta di nacchere. Quando la gente gli dava del denaro, involgeva le monete dentro una corda che trascinava dietro di sé. Un giorno entrò in una locanda, si spogliò dei suoi abiti e disparve nelle nuvole cavalcando una gru.

[modifica] Iconografia

È vestito di stracci, porta una cintura di legno nero e a uno dei piedi calza uno stivale, mentre l’altro piede è nudo. Pare che durante l’estate indossi un abito pesante e si vesta con abiti leggeri durante l’inverno. Il suo respiro somiglia a un vapore caldo. Talvolta Lan Cai-he viene raffigurato con lineamenti femminili. Fra le mani porta un cesto di fiori.